Il soggetto non autorizzato posta cose su Facebook

Propongo questo sondaggio perché oggi su facebook è successo un pasticcio. Al Corriere della Sera è scappato un post così:

lapocorriere

Poi la redazione si è scusata così:

scusecorriere

La parte peggiore a mio parere è quella delle scuse: “è stato un #soggettononautorizzato” dice la redazione, ammettendo così di essere stata perculata #asuainsaputa (libera interpretazione: la vendetta di un redattore maltrattato, il pony che si è intrufolato, il ragazzo di justeat oppure, oddio… un hacker!).

Sarà sembrato banale il classico “stiamo prendendo provvedimenti nei confronti di chi ha postato il commento inappropriato di questa mattina, scusateci, non si ripeterà più”?

Oppure fa comodo, una volta fatto il pasticcio, dare a intendere al pubblico mangione di facebook che effettivamente il pensiero della redazione su Lapo Elkann è quello, ma lo possiamo dire solo non autorizzati che poi abbiamo tanti mi piace e condivisioni? Voglio dire, magari qualcuno in redazione ha fatto uno SWOT per vedere come sfruttare la crisi.

Taluni ipotizzano invece che in redazione corsera abbiano messo da poco in uso hootsuite.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Corinna Volpi

Corinna Volpi

Mi chiamo Corinna Volpi e codesto è il mio blog, ove semplicemente cazzeggio.

Potrebbe interessarti anche

IMG-20180523-WA0003

Feeling good

99luftballons

99 Luftballons

eventuallybw

Eventually

ciaooliviero

Senza spazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *